Percorso


Area riservata






PORTALE STIPENDI PA

PORTALE STIPENDI PA (HTTPS://STIPENDIPA.TESORO.IT) – FUNZIONALITÀ SELF SERVICE: NUOVA IDENTIFICAZIONE DEL DIPENDENTE A DECORRERE DAL 2 APRILE 2012 – NOTA DEL MIUR

Il MIUR  - Dipartimento per la programmazione Direzione generale per le risorse umane –Uff. VII – con la nota prot. n. 0004483 del 12/3 u.s., ha informato che con la nota prot. n. 3087 del 2 marzo 2012, il MEF – Dipartimento dell’Amministrazione generale del personale e dei servizi – Direzione centrale dei sistemi informativi e dell’innovazione, Uff. V – ha comunicato l’attivazione di una nuova procedura necessaria a garantire adeguati livelli di sicurezza per la fruizione dei servizi self service già disponibili o in via di attivazione sul portale “Stipendi PA”.

I servizi self service riguardano:

1 visualizzazione dei cedolini stipendiali (attivato);

2. visualizzazione modello CUD (attivato);

3. visualizzazione modello 730 (attivato);

4. gestione detrazioni familiari a carico (attivato);

5. gestione variazione di residenza (attivato);

6. assistenza fiscale modello 730 (da attivare);

7. variazione modalità di riscossione dello stipendio (da attivare);

8. richiesta piccolo prestito INPDAP (da attivare);

9. richiesta adesione previdenza complementare (da attivare).

La fruizione dei servizi in argomento sul portale stipendi PA richiederà, inderogabilmente, a partire dal 2 aprile 2012, l’impiego di un codice segreto personale (di seguito PIN).

Il ricorso a tale codice, infatti, oltre a innalzare i livelli della sicurezza e della riservatezza delle informazioni trattate, garantisce la titolarità del soggetto che inoltra richiesta dei servizi.

A breve ciascun dipendente che volesse usufruire dei servizi self-service offerti dal Portale, dovrà farsi identificare presso la propria sede di servizio da un funzionario incaricato, individuato con il ruolo: Responsabile Identificazione Dipendente (di seguito RID). Quest’ultimo, attraverso una apposita funzionalità informatica in fase di rilascio nell’ormai nota applicazione “cedolino unico”, confermerà l’avvenuta identificazione del dipendente ed attiverà la fase di generazione del PIN (in automatico ed in assoluta riservatezza) ed il successivo invio all’indirizzo di posta elettronica indicato dal richiedente.

A supporto della nuova procedura finalizzata alla sicurezza e per la sua pratica applicazione, verrà pubblicata ogni necessaria informazione ai dipendenti, a cura del MEF, sul portale Stipendi PA (https://stipendipa.tesoro.it) e sul sito web SPT http://www.spt.mef.gov.it/)

In automatico, SPT attribuirà il nuovo ruolo RID alle seguenti utenze già attive nell’ambito del “cedolino unico”:

RCA (Responsabile Competenze Accessorie)

OCA ( Operatore Competenze Accessorie)

Con una successiva circolare, all’atto dell’attivazione della funzionalità in questione, provvederà ad indicare ai dipendenti il RID, cui dovranno fare riferimento per le richieste di PIN, su base territoriale.

In allegato il testo ufficiale della suddetta disposizione.

Allegati:
Scarica questo file (al5ns140312.zip)al5ns140312.zip[ ]5 Kb

email:p.caressa@snalstaranto.it
Developed by prof. dott. Pierfrancesco Caressa
Last Modified: 2013/07/07
Foto testata concessa da: Francesco Minnuni Francesco Minnuni